sabato 24 novembre 2007

NUTELLA


Oggi parliamo della mitica "Nutella"! A chi non piace la nutella? Sicuramente tutti almeno una volta hanno mangiato la crema della Ferrero dal sapore dolce e avvolgente! Ma non fermiamoci solo all'apparenza, al gusto e a ciò che ci "dicono" i media . Analizziamo un pò più da vicino questo prodotto che ha fatto la fortuna di chi lo produce e che è stato reso unico non tanto per la qualità del prodotto ma per la pubblicità che lo ha trasformato in un vero e proprio mito irraggiungibile!
Partiamo quindi da un'analisi degli ingredienti. Punto fondamentale per un'analisi di qualsiasi prodotto commestibile.
Gli ingredienti sono:

zucchero, oli vegetali, nocciole (13%), cacao magro, latte scremato in polvere (5%), lattosio, siero del latte in polvere, emulsionante: lecitina di soia, aromi

kcal: 533
Carboidrati: 57
Proteine: 6.5
Grassi: 31

Come possiamo osservare i primi due ingredienti sono lo zucchero e gli oli vegetali. Poichè per legge gli ingredienti devono essere indicati in ordine decrescente di quantità, si capisce benissimo che il primo ingrediente, cioè lo zucchero, sarà presente in quantità maggiore rispetto al secondo ingrediente, il secondo sarà maggiore rispetto al terzo e così di seguito.
Pertanto verificare il posto che occupano gli ingredienti più costosi e più pregiati dal punto di vista nutrizionale è una cosa importantissima per un consumatore consapevole e diligente! Si può così capire la qualità e la convenienza di un prodotto rispetto ad un altro di prezzo diverso e analogo.
Proviamo allora a fare un paragone con un prodotto analogo e di prezzo diverso: la crema NOVI.
In tal caso leggendo gli ingredienti osserviamo:

nocciole (45%), zucchero, cacao magro (9%), latte scremato in polvere (5%), burro di cacao, emulsionante lecitina, aromi

kcal: 538
Carboidrati: 42.7
Proteine: 11.7
Grassi: 35.6

Per la crema NOVI i primi due ingredienti, che come abbiamo visto rappresentano in percentuale gran parte del prodotto, sono le nocciole e lo zucchero.
Quindi mentre la Nutella è costituita in gran parte da zucchero e oli vegetali (di cui la legge non impone di indicare la provenienza e pertanto possono essere ricavati da qualunque pianta. Potrebbero essere costituiti, per esempio, da oli di palma e/o di cocco, e contenere quindi una percentuale di grassi saturi molto elevata) la crema Novi è costituita principalmente da Nocciole e da zucchero. Una bella differenza sia da un punto di vista dei costi che da un punto di vista nutrizionale!
Infatti la quantità di nocciole contenute nella Novi è di circa 3 volte superiore rispetto alla quantità contenuta nella Nutella. Ciò significa un costo nettamente superiore per la Novi! E non solo. Le qualità nutrizionali delle nocciole non sono nemmeno paragonabili alle qualità nutrizionali dello zucchero o degli oli vegetali. Questi ultimi due, infatti, oltre a costare pochissimo sono alimenti (se così si possono definire) che fanno più male che bene, sono dei veri e propri "cibi spazzatura"!!
Quindi nel caso della Nutella il grasso delle nocciole (naturale e benefico, poichè contiene grassi mono e poliinsaturi e tantissimi micronutrienti benefici), è sostituito per la quasi totalità dagli "oli vegetali" raffinati ricchi di acidi grassi saturi o di grassi transidrogenati.
Da quanto detto sopra si può concludere che sia il costo che il valore nutrizionale delle materie prime del prodotto Novi sono nettamente superiori rispetto a quello della Ferrero.
Questo semplice esempio dimostra che prima di acquistare qualsiasi prodotto alimentare bisogna sempre leggere gli ingredienti e valutarli attentamente. Mai seguire le mode e la pubblicità in modo bovino! La pubblicità fa bene alle tasche delle aziende produttrici ma non alla salute e alle tasche di noi consumatori!
Ricordarsi quindi di evitare i prodotti che contengono oli tropicali (di cocco, di palma, di cuori di palma) e i grassi vegetali idrogenati in quanto hanno un'elevatissima percentuale di grassi sotto forma di grassi saturi e contengono grassi trans. Essi si trovano spesso nei prodotti industriali trasformati, prodotti da forno -cracker, fette biscottate, grissini, dolci-, ed essendo molto densi entrano in elevata percentuale a far parte del contenuto delle creme spalmabili, dolci e salate, in quanto reggono molto bene le alte temperature poichè hanno un elevato punto di fumo.

1 commento:

mimì ha detto...

Interessantissimo post :)
Sono vegan e non mangio da quasi 4 anni la nutella, ma queste info sono importanti per chi ancora la mangia, ritenendola un prodotto di qualità!
Grazie